Definizione di porta blindata

Con porta blindata si intende un serramento fornito di particolari caratteristiche antiscasso, ed è perciò anche definito, con espressione più tecnica, porta anti intrusione. Tuttavia, nell'uso commerciale, la si definisce spesso in maniera sbagliata con il termine di "porta corazzata" che invece sta ad indicare una porta di tipo totalmente diverso, realizzata con lamiere di ferro da 4 mm di spessore con il cemento armato al suo interno (vedi le porte dei caveau).

 

Caratteristiche di una porta blindata:

  • Telaio realizzato con profili in acciaio scatolari da 2 mm di spessore, avente una piega a Z sul lato della serratura, ancorato direttamente alla muratura mediante staffe, mentre a pavimento viene ancorato mediante del ferro pieno da almeno 10 mm di spessore, e non avvitato al falso telaio.
  • Anta realizzata da doppia lamiera in acciaio da 2 mm e 1,5 mm di spessore, in alcuni casi anche da una terza lamiera in acciaio a protezione della serratura e dei suoi meccanismi di chiusura.
  • Cerniere saldate tra anta e telaio (attualmente il 90% della produzione Italiana conta su cerniere saldate, contrariamente al metodo dell'avvitamento della cerniera).

(Fonte Wikipedia)

 

La realtà è più complessa... 

Quando si parla di sicurezza, la porta blindata rappresenta IL presupposto, essa costituisce infatti la "base" per alloggiare serratura e cilindro/i di sicurezza.

Partire dall'assunto che una porta blindata sia sempre sicura è errato, una porta blindata efficace è infatti il risultato di: 

  • Qualità delle mura 
  • Qualità della porta
  • Qualità dell'installazione

 

Il primo punto riguarda gli edifici di recente costruzione, che molto spesso, a causa degli isolamenti termo-acustici hanno mura vuote e non offrono sufficiente acoraggio al telaio della porta.

Per quanto riguarda la scelta della porta, ne esistono di commerciali e di artigianali.

Le porte blindate commerciali sono evidentemente più economiche, di facile reperimento (centri commerciali ecc...) e di qualità infinitamente inferiore (tendono ad avere un quantitativo di metallo sempre minore, indebolendo gli ancoraggi). Diciamo che, per essere veramente tale, una porta blindata commerciale non può costare meno di 1300-1500 Euro.

Le porte blindate artiginali sono invece realizzate appositamente, ed hanno costi, caratteristiche e standard decisamente più alti.

La qualità dell'installazione poi è fondamentale: è inutile spendere migliaia di euro per una porta installata in "qualche modo", magari fuori asse o facilmente "smurabile".

Inoltre, ogni porta é realizzata su marca, tipo e modello di serratura specifica, la quale a sua volta ha caratteristiche proprie. E' proprio questa la causa del problema delle serrature a doppia mappa delle vecchie porte blindate (vedi Introduzione alle serrature).

Capitolo a parte poi riguarda cilindro e chiavi di sicurezza, la discussione è affrontata rispettivamente alle pagine: Introduzione ai cilindri di sicurezza e Introduzione alle chiavi

 

Cosa significa aggiornamento (o conversione o trasformazione) porta?

Il tema è affrontato dettagliatamente nella pagina Aggiornamento Porta

 

Quindi è il caso di sostiture l'attuale porta blindata?

A parte qualche caso specifico, la risposta è NO. La sostituzione della porta blindata rappresenta l'ultima possibilità.

Infatti una porta blindata "aggiornata" (detta anche "trasformata", o "convertita") offre un livello di sicurezza maggiore di una porta di nuova concezione, costa decisamente meno e solitamente è realizzata da un serraturiere esperto, secondo rigidi criteri di sicurezza, non da un ingegnere meccanico "generico" che ragiona in termini di economia di scala.

Alla luce di quanto esposto, pensa bene se è il caso di dismettere la tua "gloriosa" porta a favore di una nuova che magari pesa la metà e monta cilindri di sicurezza economici.